Trasporto cibi caldi per conto di terzi

3 risposte [Ultimo contenuto]
sierra80
Ritratto di sierra80
Offline
Iscritto: 16/06/2014

Salve a tutti, avrei bisogno di un chiarimento:
Circa 1 mese fa,durante la vigilanza per fare rispettare la norme covid, fermavo e contravvenzionavo un tizio che trasportava a bordo di una autovettura dei pasti caldi per conto di una ditta. Questi, consapevole del fatto che non aveva nessun titolo ad effettuare il trasporto, si giustificava che era uscito dal proprio Comune per fare delle consegne e per fare una cortesia ad un amico che aveva la ditta. Seduta stante lo stesso riferiva di essere titolare di una ditta di design che non ha nulla a che fare con la ditta che prepara i pasti. Procedevamo quindi a contravvenzionare il soggetto che al momento appariva rassegnato alla cosa....a distanza di tempo perveniva ricorso. Il ricorrente precisava che la sua ditta era stata incaricata dall'altra ditta per il trasporto.....lo stesso allegava documentazione consistente in una proposta da parte della ditta che produceva alimenti e
una fattura dalla sua ditta emessa per il servizio reso a quell'altra ditta.
Verificando è emerso che l'auto utilizzata è intestata ad una società in leasing e che la utilizza il trasgressore il quale è titolare di una ditta.di design. l'auto in questione e ad uso per trasporto di persone. Secondo voi il ricorso è fondato?.....ha possibilità di vincerlo? Cosa dice la normativa in merito, sia per la conservazione dei prodotti che per il trasporto? Poteva trasportare alimenti di una mensa avendo una mezzo a mio avviso inidoneo?....grazie anticipatamente.

SOPROV.it © 2011 C.F. MBRNGL54E26G478U, per info clicca qui.