Finti servizi occasionali con autobus in ambito UE vettori rumeni

6 risposte [Ultimo contenuto]
diezic
Ritratto di diezic
Offline
Iscritto: 06/09/2012

Da poco ho cominciato a controllare sistematicamente le c.d. "corse occasionali" previste dal regolamento UE 1073/2009. Lavorando al confine di Stato di Fernetti (TS) ne ho individuati diversi (tutti rumeni) che effettuano in realtà delle vere e proprie linee abusive (verificate con riscontri di siti internet e gruppi facebook).

Con un collega della Polizia Stradale di Gorizia siamo riusciti a dimostrare, fermando gli stessi autobus in ingresso Stato e poi in uscita Stato, un vero e proprio "modus operandi" (l'attività è piuttosto semplice, basta fotografare il foglio di viaggio in ingresso e poi confrontarlo con quello presentato in uscita che deve essere lo stesso. In realtà non lo è mai in quanto portano, in violazione della normativa, due gruppi diversi di persone. (Oltre che spesso pacchi e contropacchi da contestare eventualmente ai sensi del 46...)

Stiamo cercando colleghi per creare un gruppo di lavoro con modalità da determinare per contrastare il fenomeno. (in un paio di mesi di osservazione ho già individuato una decina di ditte due delle quali abbiamo già dimostrato l'uso fraudolento dei documenti di viaggio.) Se si riescono a controllare nel viaggio di andata e in quello di ritorno, indipendentemente da dove avviene il controllo, il gioco è fatto e il ricorso, con i documenti fotografati, è pressochè impossibile.

Se a qualcuno può interessare questo tipo di attività lascio i contatti.

Gazie dell'attenzione

Assistente Polizia di Stato ZICHELLA Diego

diezic@inwind.it

diego.zichella@poliziadistato.it

SOPROV.it © 2011 C.F. MBRNGL54E26G478U, per info clicca qui.