Preavviso accertamento art. 7 cds in presenza di obbligato in solido

6 risposte [Ultimo contenuto]
r.baldasseroni_1
Ritratto di r.baldasseroni_1
Offline
Iscritto: 22/01/2014

Buongiorno a tutti. Volevo porre un quesito. Nel caso di redazione di preavviso di accertamento per la violazione di cui all'art. 7 cds (divieto di sosta senza rimozione) elevata dagli agenti intervenuti senza lasciare sul parabrezza copia di tale tagliando, è corretto indicare sempre nelle cause di mancata contestazione oltre all'assenza del trasgressore anche dell'obbligato in solido? Chiedevo la vostra opinione in quanto l'articolo 201 comma 1 bis lettera d) parla esplicitamente di "accertamento di violazione in assenza del trasgressore e del proprietario" non limitandosi quindi al solo trasgressore. Tale principio appare chiaramente confermato anche dall'art. 200 primo comma che parla di contestazione da farsi sia al trasgressore che all'obbligato in solido. Sempre...quando possibile ... quando quest'ultimo è presente in auto oppure quando è vicino alla sua auto. Per esempio, fuori appoggiato allo sportello lato passeggero. Quindi gli agenti, a mio avviso, debbono verificare sempre se a bordo del veicolo, lato passeggero o fuori dal veicolo, ė presente il proprietario. E ciò in quanto sulle motivazioni di mancata contestazione dobbiamo sempre indicare a mio avviso anche l'obbligato in solido. Operativamente a mio giudizio, gli agenti dovrebbero in tale circostanza: fermarsi, accertare l'infrazione vericando l'assenza sul posto sia del trasgressore/ conducente sia dell'obbligato, poi redigere il preavviso, eventualmente lasciando una copia sul parabrezza dell'auto.... Cosa ne pensate? Grazie...per le risposte. Buona giornata.

SOPROV.it © 2011 C.F. MBRNGL54E26G478U, per info clicca qui.